<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1710781795874595&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Autocogliati S.P.A.
apri menu apri menu

SEAT S.A. inaugura un Centro di Ricerca e Sviluppo Batterie nel sud dell’Europa

Torna alle news
  • L’azienda ha investito oltre 7 milioni di euro nel Test Center Energy (TCE) che svilupperà e testerà sistemi di energia per vetture elettriche e ibride plug-in
  • Con una superficie di 1.500 m2 e una capacità di test fino a 1,3 megawatt, il TCE realizza test sui moduli di celle, batterie e veicoli elettrici
  • La nuova struttura rappresenta un ulteriore passo avanti nel suo impegno per dare un impulso all’elettrificazione della Spagna e trasformare il Paese in un in uno dei principali hub europei per la mobilità elettrica

Verona, 16/12/2021. SEAT S.A. ha inaugurato il Test Center Energy (TCE), un nuovo centro ricerca e sviluppo di batterie per veicoli elettrici e ibridi plug-in su cui l’azienda ha investito oltre 7 milioni di euro. Situato nel Centro Tecnico di Martorell della casa automobilistica, il TCE viene utilizzato per sviluppare e testare le prestazioni dei sistemi energetici di veicoli elettrici e ibridi CUPRA, SEAT e SEAT MÓ, così come di altri marchi del Gruppo Volkswagen.

Il pionieristico TCE fa parte della rete globale di Ricerca e Sviluppo del Gruppo Volkswagen ed è il primo centro di questo tipo in Europa fuori dalla Germania, insieme a quelli già esistenti in Cina e negli Stati Uniti. Il TCE rappresenta un ulteriore passo avanti nella strategia di elettrificazione dell’azienda ed è destinato a diventare un elemento chiave nel progetto SEAT S.A. per guidare l’elettrificazione dell’industria automobilistica spagnola. Il TCE è incluso nel piano di investimenti di 5 miliardi di Euro annunciato dall’azienda per l’elettrificazione dei veicoli e dello stabilimento.

Questo obiettivo fa parte del piano Future: Fast Forward con cui SEAT S.A., insieme al Gruppo Volkswagen, mira a trasformare la Spagna in un hub europeo leader per la mobilità elettrica. Inoltre, il TCE punta anche a diventare lo spazio per l’innovazione, la collaborazione e la ricerca, offrendo formazione in ambito di produzione di veicoli elettrici destinata ai giovani.

Alla cerimonia d’inaugurazione ha partecipato il Ministro spagnolo di Scienze e Innovazione, Diana Morant, e l’Assessore regionale catalano all’Impresa e al Lavoro, Roger Torrent, che accompagnati dal CEO di SEAT e CUPRA, Wayne Griffiths, e il vicepresidente di Ricerca e Sviluppo, Werner Tietz, hanno visitato lo stabilimento produttivo.

“Oggi è un giorno importante per il futuro di SEAT. Abbiamo l’opportunità, e la responsabilità, di cambiare completamente la nostra industria. I fondi Next Generation EU potrebbero aiutarci a trasformare la nostra ambizione in realtà. Speriamo che il Governo spagnolo pubblichi il PERTE (Proyectos Estratégicos para la Recuperación y Transformación Económica) nei prossimi giorni. Ulteriori ritardi nella gara d’appalto potrebbero essere critici per rilevanti progetti Future: Fast Forward”, ha dichiarato Wayne Griffiths.

“Il TCE realizzerà fino a 6.000 test diversi all’anno, permettendoci di validare e garantire le prestazioni delle batterie e dei sistemi di ricarica. L’inaugurazione del centro è una buona notizia non solo per l’elettrificazione dell’azienda, ma anche per permetterci di posizionarci come riferimento nello sviluppo di soluzioni sostenibili per la mobilità elettrica”, ha aggiunto Werner Tietz.

Come parte della propria strategia, SEAT S.A. prevede la produzione di veicoli elettrici a Martorell dal 2025 e di svolgere un ruolo fondamentale nella democratizzazione dei veicoli elettrici rendendoli accessibili a un’amplia parte della società. ha dichiarato Wayne Griffiths.

Tecnologia all’avanguardia per testare e validare batterie

Costruito in soli 18 mesi, il Test Center Energy occupa una superficie di 1.500 metri quadrati. Comprende diversi spazi per la validazione dei moduli batteria con le più avanzate tecnologie chimiche per le celle, coprendo l’intera gamma di voltaggio utilizzate nell’industria automobilistica. Al momento attuale, il TCE è concentrato sulle batterie per le piattaforme MEB (veicoli elettrici) e MQB (ibridi) e diversi caricatori utilizzati nell'intera gamma di veicoli elettrificati.

Complessivamente, vanta una capacità di test di 1,3 megawatt, l’equivalente della potenza richiesta da 350 famiglie per avere tutti i dispositivi elettrici accesi contemporaneamente, oppure oltre 100.000 cellulari che si ricaricano contemporaneamente. Sono oltre 25 i professionisti altamente qualificati che lavorano in questa struttura.

Il TCE è in grado di eseguire annualmente fino a 6.000 analisi complete di validazione delle funzioni relative al sistema ad alta tensione (batteria, carica, sicurezza). Le batterie sono sottoposte in media a oltre 17.500 ore di test per garantire prestazioni ottimali in ogni circostanza durante tutto il loro ciclo di vita.

Dispone inoltre di un’officina progettata e attrezzata per eseguire prove su veicoli elettrificati, con uno spazio per lavorare su un massimo di otto auto alla volta. Qui si svolgono i test sul sistema di propulsione, la sicurezza funzionale e l’integrazione delle funzioni con l’elettronica di auto ibride ed elettriche. Considerato solo il banco di sicurezza ad alta tensione, esegue circa 1.750 test all’anno.

La struttura include inoltre diverse camere climatiche per testare le batterie e i moduli in condizioni termiche estreme, da -25° a +55°, in grado di simulare le diverse condizioni che una vettura può trovarsi a dover affrontare nel suo ciclo di vita. Mentre per progettare e realizzare prototipi e costruire interfacce per i sistemi di test, un’area specifica è stata attrezzata con le ultime tecnologie.

L’edificio che ospita il TCE è stato realizzato seguendo criteri di sostenibilità, in linea con l’impegno di SEAT S.A. per la tutela dell’ambiente e la riduzione dell’impatto ambientale di tutti i suoi processi. Attualmente è in fase di ottenimento del certificato Leed (Leadership in Energy & Environment Design), che lo accredita come edificio sostenibile a minimo impatto ambientale.